Home

Leggi e Sentenze sugli Appalti Pubblici


Elenco Leggi e Sentenze del 05/10/2016


LEGGI E SENTENZE
[PRASSI] - LINEA GUIDA 2 ATTUATIVE DEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI - OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU' VANTAGGIOSA (95)
Linee Guida n. 2, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti Offerta economicamente più vantaggiosa
[PRASSI] - ACQUISTI DI BENI E SERVIZI INFORMATICI - OBBLIGO DI ACQUISIZIONE MEDIANTE CONSIP E MEPA
L’obbligo di acquisizione mediante Consip e Mepa, per gli acquisti di beni e servizi informatici e di connettività trova applicazione anche per acquisti infra 1000 euro.
[GIURISPRUDENZA] - LA REGOLARITA' CONTRIBUTIVA DEVE SUSSISTERE AL MOMENTO DI DEPOSITO DELL'OFFERTA E PERMANERE PER TUTTA LA DURATA DEL RAPPORTO
L’impresa deve essere in regola con l’assolvimento degli obblighi previdenziali fin dal momento di presentazione dell’offerta e conservare tale stato per tutta la durata della procedura di aggiudicazione e del rapporto con la stazione appaltante. Non rileva la regolarizzazione concessa dall'ente previdenziale.
[GIURISPRUDENZA] - RINUNCIA ALL'APPALTO - LEGITTIMA L'ESCUSSIONE DELLA GARANZIA PROVVISORIA
Legittima l'escussione della garanzia provvisoria quando l'operatore economico comunichi di volere rinunciare all’appalto, imponendo all’amministrazione di rivalutare i presupposti di convenienza sottesi alla stipula del contratto.
[GIURISPRUDENZA] - PROCEDURE TELEMATICHE - SPEDITEZZA - TERMINE PRESENTAZIONE OFFERTE - DISCREZIONE PA
Nelle procedure telematiche, fondate sul principio di speditezza, la determinazione del termine entro il quale, presentare l’offerta, rappresenta esercizio della discrezionalità dell’amministrazione, sindacabile dal giudice nei soli casi di illogicità manifesta.
[GIURISPRUDENZA] - TASSATIVIT└ CAUSE DI ESCLUSIONE - OFFERTA TECNICA CON MAGGIOR NUMERO PAGINE -ESCLUSIONE - ILLEGITTIMA
Qualora l’offerta tecnica sia formulata in un numero di pagine superiore a quello stabilito dalla lex specialis, non è legittima l'esclusione dalla gara o altro tipo di sanzione inflitta la concorrente.
[GIURISPRUDENZA] - SOCIET└ MISTE - NULLA LA PRELAZIONE AI SOCI PRIVATI
È inficiata da nullità la clausola dello statuto di una società a capitale misto che contempla il diritto di prelazione a favore dei soci privati in ordine alle azioni possedute dal Comune, perché una siffatta previsione si traduce nella permanenza ad libitum dei soggetti privati in violazione dell'obbligo di evidenza pubblica.
[GIURISPRUDENZA] - ESONERO RESPONSABILITA' PA - INEFFICACE NEI CONFRONTI DEI CONCORRENTI
La clausola di esonero da ogni responsabilità contrattuale o precontrattuale è inefficace nei confronti dei partecipanti ad una procedura di evidenza pubblica.
[GIURISPRUDENZA] - ESPERIENZA PREGRESSA ANALOGA - REQUISITO TECNICA - OGGETTO DI AVVALIMENTO
Il bando che riserva l’ammissione alla gara alle imprese che abbiano svolto servizi identici o analoghi a quello da affidare all’esito della selezione è un requisito di natura tecnica ed è cioè funzionale all’individuazione dei concorrenti, pertanto può essere oggetto di avvalimento.
[GIURISPRUDENZA] - ANAC - PROCEDIMENTO SANZIONATORIO - TERMINE PERENTORIO
E’ illegittimo il provvedimento sanzionatorio adottato oltre il termine di 180 giorni decorrenti dalla comunicazione di avvio del procedimento ex articolo 7 della legge. n. 241 del 1990.
[GIURISPRUDENZA] - ESAME DEL RICORSO PRINCIPALE
L’esame del ricorso principale e’ doverosa a prescindere dal numero di imprese che hanno partecipato alla gara quando l’accoglimento dello stesso produce, come effetto conformativo, un vantaggio, anche mediato e strumentale, per il ricorrente principale.
[GIURISPRUDENZA] - OBBLIGO INDICAZIONE ONERI DI SICUREZZA NELL'OFFERTA PENA ESCLUSIONE
In tutte le gare pubbliche indette per l'affidamento di appalti di lavori, servizi e forniture le imprese sono obbligate a indicare in sede di offerta economica gli oneri di sicurezza aziendali (c.d. costi di sicurezza interni), e tale obbligo costituisce un precetto imperativo che integra la lex specialis ove questa sia silente sul punto.
[GIURISPRUDENZA] - ACCESSO ATTI INFORMALE - TERMINE CONSULTAZIONE CONTROINTERESSATA
L'art. 79 si limita a prevedere unicamente il termine accelerato di 10 gg per consentire l'accesso agli atti di gara, ma non esclude in alcun modo che entro il suddetto termine l'amministrazione destinataria della richiesta debba interessare la controinteressata all'istanza di accesso.
[GIURISPRUDENZA] - PREAVVISO DURC NEGATIVO - NON OPERA PER AUTOCERTIFICAZIONE REQUISITI
Il preavviso di DURC negativo opera solo nei rapporti tra impresa ed Ente previdenziale.
[GIURISPRUDENZA] - PMI - COMPROVA REQUISITI - SOLO ALL'AGGIUDICATARIA
Le stazioni appaltanti, nel caso di dette pmi, possano chiedere solo all’aggiudicataria la documentazione probatoria dei requisiti di idoneità previsti nel D.Lgs. N.163 del 2006, ex art.13, comma 4 della Legge n.180 del 2011
[GIURISPRUDENZA] - LA STAZIONE APPALTANTE PUO' CHIEDERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO ANCHE SE NELLA LEX SPECIALI DI GARA NON ERA RICHIESTA LA GARANZIA PROVVISSORIA
Il principio generale sulla risarcibilità del danno si applica pur se il bando non abbia richiesto il versamento della cauzione provvisoria o la presentazione della polizza fideiussoria.
[GIURISPRUDENZA] - ESAME GIUSTIFICAZIONI - DISCREZIONALITA' TECNICA DELLA STAZIONE APPALTANTE
L’esame delle giustificazioni prodotte dai concorrenti a dimostrazione della non anomalia della propria offerta rientra nella discrezionalità tecnica della Stazione Appaltante.