Home

Leggi e Sentenze sugli Appalti Pubblici


Elenco Leggi e Sentenze del 30/09/15


LEGGI E SENTENZE
[PRASSI] - GIUSTIFICAZIONI OFFERTA - POTERE DISCREZIONALE - GIURISDIZIONE GIUDICE AMMINISTRATIVO
In relazione al procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta, atto a valutare la congruità, serietà e affidabilità dell’offerta nel suo complesso, è costante l’orientamento che riconosce alla stazione appaltante un giudizio tecnico sulla congruità, serietà e realizzabilità dell’offerta, mediante un sindacato tecnico-discrezionale che deve in ogni caso essere improntato a criteri di ragionevolezza, logicità e proporzionalità e che è suscettibile di una valutazione, da parte dell’Autorità o del giudice amministrativo, esclusivamente per manifesta e macroscopica erroneità o irragionevolezza, onde scongiurare il rischio di un effetto sostitutivo dell’amministrazione
[PRASSI] - REVISIONE PREZZI - ADEGUAMENTO ISTAT
L’amministrazione, nell’esercizio del proprio potere discrezionale di determinare il quantum dell’aggiornamento del prezzo contrattuale spettante all’impresa, è tenuta a rispettare il contenuto precettivo della disposizione contrattuale, nonche' i principi ermeneutici elaborati in materia.
[PRASSI] - AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - EVIDENZA PUBBLICA
La gestione di impianti a fune si qualifica come servizio pubblico locale. Al di fuori dell’affidamento diretto della concessione ad una societa' mista ovvero del c.d. affidamento in house, nel rispetto delle prescrizioni comunitarie, l’affidamento della concessione deve avvenire tramite procedura ad evidenza pubblica nel rispetto dell’art. 30 d.lgs. 163/2006.
[PRASSI] - PRESENTAZIONE DUE PLICHI - LEGITTIMA ESCLUSIONE
L’esclusione di un concorrente che abbia presentato due differenti plichi contenenti due diverse offerte è legittima, in quanto integra la violazione del principio di unicita' dell’offerta di cui all’articolo 11, comma 6 e non garantisce la certezza del contenuto dell’offerta ai sensi dell’articolo 46, comma 1-bis.
[PRASSI] - SERVIZIO ENERGIA - MANCATO RICORSO A CONSIP - MOTIVAZIONE ECONOMICITA'
La procedura di evidenza pubblica centralizzata consente di conseguire le migliori condizioni economiche e tecniche sul mercato. La S.A., qualora intenda procedere con gara, dovra' adeguatamente motivare la convenienza economica della propria iniziativa rispetto ai parametri della convenzione Consip di settore.
[PRASSI] - CONTRATTI MISTI - QUALIFICAZIONE
In caso di contratti misti le stazioni appaltanti sono tenute a richiedere agli operatori economici le qualificazione necessarie all’esecuzione di ciascuna delle prestazioni contrattuali previste.
[PRASSI] - APPALTI MISTI - REQUISITI SOGGETTIVI PARTECIPAZIONE - OBBLIGO PROPORZIONALITA'
I requisiti soggettivi di partecipazione nella misura delle attestazioni SOA per l’intero importo dell’appalto e, in aggiunta, nella misura di un importo complessivo non inferiore a tre volte quello posto a base di gara, ai fini della dimostrazione della capacita' tecnica e professionale di accordi di fornitura, oltre che la dichiarazione di aver svolto servizi di manutenzione analoghi per un importo complessivo non inferiore al 10% di quello posto a base di gara sono sproporzionati per eccesso rispetto ai contenuti della gara.
[PRASSI] - GIUDIZIO DI ANOMALIA OFFERTA - OBBLIGO DI MOTIVAZIONE
Nel caso di giudizio negativo espresso in sede di valutazione dell’anomalia delle offerte, la motivazione deve essere necessariamente rigorosa e puntuale (per consentire al concorrente dichiarato anomalo di avere consapevolezza delle motivazioni poste a base della valutazione di anomalia ed, eventualmente, per poter efficacemente chiedere di sindacare in sede giurisdizionale il provvedimento a lui avverso).
[PRASSI] - COMPETENZE TECNICI PROFESSIONISTI
I geometri non possono progettare in autonomia le strutture di opere in cemento armato o costruzioni in zona sismica.
[PRASSI] - AVVALIMENTO - CONSORZIO STABILE - PARTECIPAZIONE CONSORZIATA - LEGITTIMO
È legittima la contemporanea partecipazione alla stessa procedura di gara da parte del Consorzio stabile in qualita' di impresa ausiliaria e singola impresa consorziata al medesimo, ferma restando la necessita' di verificare la non coincidenza fra il requisito prestato dall’ausiliaria e il requisito speso dalla singola consorziata.
[PRASSI] - COORDINATORE PER LA SICUREZZA - LEGITTIMA RICHIESTA REQUISITI
È legittima la richiesta nella lex specialis di determinati requisiti anche per il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione.
[PRASSI] - NOMINA COMMISSARI STRAORDINARI - INCONFERIBILITA' - LIMITI
In base alla l.r. 29/2002, il commissario straordinario va considerato funzionalmente equiparato al direttore generale, potendo ricorrere ad una figura diversa per i casi di vacanza, assenza o impedimento del direttore generale.
[PRASSI] - DURC IRREGOLARE ERRORE - RETTIFICA
Le note di rettifica di d.u.r.c. irregolari pervenute dalle Casse edili con le quali si menziona un errore di fatto nella trasmissione delle informazioni e la conseguente regolarita' dell’impresa interessata, non si ritengono documenti idonei a certificare la regolarita' contributiva dell’operatore economico.
[PRASSI] - COMITATO GRANDI OPERE
Comunicato relativo al decreto 14 marzo 2003 recante Istituzione, ai sensi dell'articolo 15, comma 5, del decreto legislativo n 190 del 2002, del Comitato di coordinamento per l'Alta sorveglianza delle grandi opere.
[PRASSI] - AFFIDAMENTO CONCESSIONI LAVORI PUBBLICI - LINEE GUIDA
Pubblicata la determinazione n. 10 del 23 settembre 2015, Linee guida per l'affidamento delle concessioni di lavori pubblici e di servizi ai sensi dell’articolo 153 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163.
[PRASSI] - SOGGETTI AGGREGATORI INDIRIZZI INTERPRETATIVI
Pubblicata la determinazione n. 11 del 23 settembre 2015, Ulteriori indirizzi interpretativi sugli adempimenti ex art. 33, comma 3-bis, decreto legislativo 12 aprile 2006 n.163 e ss.mm.ii.
[NORMATIVA] - OBBLIGHI DI TRACCIABILITA' IN CASO DI SUBAPPALTO E SUBCONTRATTI
Obblighi di tracciabilita' in caso di subappalto e subcontratti.
[GIURISPRUDENZA] - REQUISITI GENERALI PER PARTECIPARE E PER STIPULARE IL CONTRATTO
I requisiti generali, tra cui la regolarità contributiva, si riferiscono alla fase di partecipazione e pure alla fase di stipulazione del contratto.
[GIURISPRUDENZA] - LEX SPECIALIS DI GARA MODIFICABILE PREVIA COMUNICAZIONE AI CONCORRENTI
La lex specialis di gara puo' essere modificata in pendenza dei termini per la presentazione delle offerte, purchè sia comunicata ai concorrenti.
[GIURISPRUDENZA] - AFFIDAMENTO IN HOUSE - AUTONOMIA STRUMENTALE
E' insito nella decisione di affidare un servizio in house l’idoneita' dell’ente strumentale a svolgerlo compiutamente.
[GIURISPRUDENZA] - CONTRATTI DI LOCAZIONE - INDIVIDUAZIONE DEL CONTRAENTE - NO OBBLIGO APPALTO
Nei contratti di locazione non sussiste obbligo di applicare il codice appalti per l’individuazione del contraente.
[GIURISPRUDENZA] - PROVVEDIMENTO DI ESCLUSIONE - DECORSO TERMINE IMPUGNAZIONE
Nel caso in cui alla gara sono presenti delegati e rappresentanti della ricorrente, il termine di impugnazione decorre dalla seduta di gara stessa, in cui la ricorrente ha preso piena conoscenza del provvedimento di esclusione.
[GIURISPRUDENZA] - COMPROVA REQUISITI ENTRO 10 GIORNI - TERMINE PERENTORIO
Il termine di 10 giorni dalla conclusione delle operazioni di gara per la comprova del possesso dei requisiti di capacità economica-finanziaria è da considerarsi perentorio.
[GIURISPRUDENZA] - VERIFICA OFFERTA - DETERMINAZIONE COSTO DEL LAVORO -ALEATORIETA'
La determinazione del costo del lavoro è caratterizzata da un inevitabile margine di aleatorietà.
[GIURISPRUDENZA] - REQUISITI GENERALI - DURC
Se la condanna riportata è lieve non è legittima l'esclusione.
[GIURISPRUDENZA] - OFFERTA - SEGRETEZZA TUTELATA DALLA APPOSIZIONE DEL SIGILLO
L'apposizione del timbro della ditta, sotto il nastro adesivo, vale a garantire la segretezza dell'offerta sulla base del criterio di legge.
[GIURISPRUDENZA] - REFERENZE BANCARIE - OGGETTO
L'espressione 'idonee referenze bancarie', ove riportata nei bandi di gara pubblica senza ulteriori precisazioni, deve essere interpretata dagli istituti bancari nel senso, anche lessicalmente corretto, che essi devono riferire sulla qualita' dei rapporti in atto con le societa', per le quali le referenze sono richieste.
[GIURISPRUDENZA] - FARMACIE COMUNALI - GESTIONE IN HOUSE
Tra le modalità di gestione delle farmacie comunali non sussistono preclusioni all’in house providing.
[GIURISPRUDENZA] - RISARCIMENTO DEL DANNO - DIFETTO MOTIVAZIONALE DI UN PROVVEDIMENENTO DI REVOCA
Il difetto motivazionale di un provvedimento di revoca della gara non è sufficiente a determinare la risarcibilita' del danno sofferto dal ricorrente.
[GIURISPRUDENZA] - TESORIERE RIFIUTA ANTICIPAZIONE CASSA - REVOCA GARA - LEGITTIMA
È illegittimo il provvedimento con cui l'amministrazione comunale revoca l'affidamento in concessione del servizio di tesoreria, collegando tale scelta al rifiuto del tesoriere a disporre l'anticipazione di cassa, ex art. 222, comma 1, del D.Lgs. n. 267 del 2000 «nel caso in cui il Comune abbia abbondantemente superato il limite di indebitamento previsto dall'art. 222 TUEL e abbia patologicamente, costantemente e considerevolmente fatto ricorso alle anticipazioni di tesoreria per piu' esercizi finanziari»
[GIURISPRUDENZA] - DILAZIONE TERMINE IMPUGNATORIO DI 10 GIORNI - LIMITI
Il termine di 30 giorni per l'impugnazione decorre dal momento in cui l'interessato, avuta comunicazione dell'atto lesivo, si è avvalso della possibilita' di conoscere le ragioni a fondamento dello stesso con la possibilità che il termine impugnatorio sia dilazionato entro il limite massimo dei 10 giorni previsti per l'esercizio del diritto di accesso.