Home

Leggi e Sentenze sugli Appalti Pubblici


Elenco Leggi e Sentenze del 18/09/13


LEGGI E SENTENZE
[PRASSI] - PROROGA CONTRATTI - SERVIZI ENERGIA
Si ribadisce l'applicabilità del decreto n. 115/2008 solo ai contratti stipulati dopo la sua entrata in vigore: può pertanto ragionevolmente ritenersi che la possibilità di proroga vale solo per contratti del tutto in linea con la nuova normativa.
[PRASSI] - DIRITTI DI SEGRETERIA - ISCRIZIONE ALBO FORNITORI
Non è legittima la richiesta di un contributo per diritti di segreteria finalizzati a fornire alla stazione appaltante un rimborso delle spese di gestione dell’elenco dei fornitori.
[PRASSI] - OBBLIGO DICHIARATIVO IN CAPO AL RESPONSABILE TECNICO
In materia di servizi, il responsabile tecnico ha lo stesso obbligo dichiarativo del direttore tecnico in materia di lavori.
[PRASSI] - CLAUSOLA SOCIALE DI ASSORBIMENTO DEL PERSONALE - LIMITI DI LEGITTIMITA'
La clausola sociale non deve imporre un obbligo di assunzione, ma deve configurare una mera preferenza o priorità di reperimento dei lavoratori tra i soggetti svantaggiati.
[PRASSI] - SERVIZI ALLEGATO IIB - DICHIARAZIONE ART. 38 D.LGS. 163/2006
Anche agli appalti di servizi elencati nell’Allegato II B risulta applicabile il principio del necessario possesso dei requisiti morali di cui all’art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006.
[PRASSI] - APPROVAZIONE PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE
Delibera della CIVIT con cui approva il Piano Nazionale Anticorruzione come predisposto dal Dipartimento della funzione pubblica e trasmesso dal Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione alla Commissione in data 6 settembre 2013.
[PRASSI] - CONSORZIO STABILE MANDATARIO IN RTI - SOSTITUZIONE DELLE IMPRESE DEL CONSORZIO STABILE
Le modifiche soggettive di un Consorzio stabile, partecipante come mandatario in un RTI ordinario, hanno un rilievo meramente interno, qualificabile alla stregua di un rapporto interorganico. Infatti, se tali modifiche non incidono nel rapporto tra consorzio stabile e S.A., esse non mutano in alcun modo la partecipazione soggettiva del consorzio stabile.
[GIURISPRUDENZA] - OBBLIGO DICHIARATIVO ART. 38 - PROCURATORI
I procuratori speciali dotati di tali e tanti poteri da ricondurli alla categoria dei soggetti idonei a rappresentare l’impresa sono tenuti all'obbligo della dichiarazione di cui all'art. 38 del Codice dei Contratti.
[GIURISPRUDENZA] - MANCATA VERBALIZZAZIONE - RINNOVO COMMISSIONE
E' legittimo il provvedimento di nomina di una nuova commissione come garanzia di serenità di giudizio, a seguito della mancata verbalizzazione di fasi della procedura di sospensione e ripresa dei lavori della commissione.
[GIURISPRUDENZA] - DINIEGO DI AGGIUDICAZIONE - POTERE DISCREZIONALE PA
La motivazione di non procedere all'aggiudicazione definitiva deve fondarsi su argomentazioni reali, logiche e consistenti, tali da poterle sottoporre a verifica giudiziaria di adeguatezza e proporzionalità.
[GIURISPRUDENZA] - COSTI SULLA SICUREZZA NON INDICATI NELL'OFFERTA ECONOMICA - NON SONO MOTIVO DI ESCLUSIONE DALLA GARA
Andando in contrario avviso all'orientamento giurisprudenziale, vengono reputate fondamentali le esigenze di certezza, lealtà, buona fede soggettiva, tutela degli affidamenti e par condicio dei concorrenti; pertanto, devono essere rispettati i precetti fissati nella normativa di gara.
[GIURISPRUDENZA] - CONCESSIONI AREE DEMANIALI RINNOVO O PROROGA
In materia di rinnovo o proroga dei contratti pubblici di appalto di servizi vige il principio in forza del quale, salve espresse previsioni dettate dalla legge in conformita' della normativa comunitaria, l’amministrazione, una volta scaduto il contratto, deve, qualora abbia ancora la necessita' di avvalersi dello stesso tipo di prestazioni, effettuare una nuova gara
[GIURISPRUDENZA] - AUTOTUTELA PER PALESE ERRONEITA' DEL BANDO
Nel caso di annullamento della procedura per palese erroneita' del bando di gara, l’omessa comunicazione dell’avvio del procedimento non comporta l'annullamento del provvedimento di autotutela.
[GIURISPRUDENZA] - ESCLUSIONE PER GRAVE NEGLIGENZA ED ERRORE PROFESSIONALE
Ai fini dell'esclusione di un concorrente da una gara, non è necessario un accertamento della responsabilita' del contraente per l'inadempimento in relazione ad un precedente rapporto contrattuale, quale sarebbe richiesto per l'esercizio di un potere sanzionatorio, ma è sufficiente una motivata valutazione dell'Amministrazione in ordine alla grave negligenza o malafede nell'esercizio delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara
[GIURISPRUDENZA] - CONCESSIONI - DURATA INFERIORE A QUELLA RILASCIATA IN PASSATO
Va sollevata questione pregiudiziale dinanzi alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea il quesito sulla possibilita’ che vengano poste in gara concessioni di durata inferiore a quelle in passato rilasciate.
[GIURISPRUDENZA] - POLIZZA FIDEIUSSORIA - IDENTIFICAZIONE GARANTE
La polizza dimessa dal raggruppamento ricorrente non soddisfa le condizioni necessarie affinche' sia identificabile, per la stazione appaltante, il soggetto legittimato ad impegnare la societa' garante in quanto oltre alla illeggibilita' della firma apposta dalla persona fisica che ha sottoscritto, per conto di detta societa', la polizza fideiussoria in esame, non ricorre invero alcun ulteriore elemento utile per l’identificazione di quest’ultimo.
[GIURISPRUDENZA] - FIGURA DIRIGENZIALE ASSIMILABILE AL DIRETTORE TECNICO - OBBLIGHI DICHIARATIVI REQUISITI
L'art. 38 del d. lgs. 12 aprile 2006, n. 163 è applicabile ogni volta in cui l'organigramma di un'impresa, partecipante a pubbliche gare d'appalto, preveda una figura dirigenziale, comunque denominata, assimilabile al direttore tecnico.
[GIURISPRUDENZA] - APPALTO A PREZZO CHIUSO - ESCLUSA APPLICAZIONE DISCIPLINA REVISIONE PREZZI
La qualificazione contrattuale dell'appalto come "a prezzo chiuso" esclude l'applicabilita' della disciplina in materia di revisione dei prezzi.
[GIURISPRUDENZA] - SOTTOSCRIZIONE DOCUMENTAZIONE DI GARA - FIRMA DIGITALE
Le offerte presentate per via elettronica possono essere effettuate solo utilizzando la firma elettronica digitale.
[GIURISPRUDENZA] - COLLEGAMENTO SOSTANZIALE TRA IMPRESE - GRAVI INDIZI RIVELATORI
Il riscontro di seri ed effettivi rapporti d’influenza tra le imprese sospettate di collegamento, i relativi elementi ed indici rivelatori devono essere valutati nell'ambito di un apprezzamento complessivo del rapporto.