Home

Leggi e Sentenze sugli Appalti Pubblici


Elenco Leggi e Sentenze del 27/03/13


LEGGI E SENTENZE
[PRASSI] - RISORSE UMANE E CRONO PROGRAMMA MIGLIORIE AL PROGETTO E ANALISI DEI PREZZI
La mancata indicazione delle risorse umane nel cronoprogramma deve conseguire l’attribuzione del punteggio minimo attribuibile al tempo di esecuzione.
[PRASSI] - CRITERI DI SCELTA DEL CONCORRENTE ED ELEMENTI DI VALUTAZIONE OFFERTE
Appare legittima la scelta dell’amministrazione di indicare quali criteri di valutazione delle offerte, esclusivamente il prezzo ed il tempo di esecuzione dei lavori.
[PRASSI] - SERVIZI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE - PROCEDURA DI EVIDENZA PUBBLICA
Gli affidamenti diretti effettuati dalla Fondazione per la Formazione Forense, superiori alla soglia dei 20.000 euro devono essere disposti in conformità alle previsioni di cui all’art. 125 del D.Lgs. n. 163/2006, pur essendo servizi rientranti nell’Allegato II B del Codice Appalti.
[PRASSI] - CONDIZIONE ACCORPAMENTO APPALTI IN UN'UNICA PROCEDURA
La scelta di accorpare in un’unica procedura ad evidenza pubblica piu' appalti, deve essere motivata con dimostrazione chiara e completa dei benefici derivanti dalla stessa.
[PRASSI] - RIMODULAZIONE PEF NELLA CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI - LIMITI
E' possibile la revisione del PEF solo al ricorrere di due fattispecie, legate alle variazioni apportate dalla stazione appaltante o alle variazioni necessarie a seguito di nuove norme legislative e regolamentari.
[GIURISPRUDENZA] - IL FATTURATO DEVE ATTENERE A PRESTAZIONI COINCIDENTI CON QUELLE DI GARA
Il richiesto possesso di un determinato fatturato, deve attenere a prestazioni coincidenti con quelle oggetto di gara.
[GIURISPRUDENZA] - SERVIZI ALLEGATO IIB - RICHIESTA POSSESSO REQUISITI
I servizi dell'allegato IIB non sono soggetti alla maggior parte delle disposizioni del codice appalti; tuttavia, l’amministrazione in via di autolimitazione può richiedere il possesso dei requisiti di cui al D.lgs. 163/2006.
[GIURISPRUDENZA] - INCORPORAZIONE O FUSIONE SOCIETARIA ONERE DICHIARAZIONE REQUISITI
L’onere per la societa' incorporante o risultante dalla fusione di presentare la dichiarazione relativa ai requisiti morali di cui all'art. 38 del codice dei contratti pubblici si riferisce anche agli amministratori ed ai direttori tecnici che hanno operato presso la societa' incorporata o le societa' fusesi nell'ultimo triennio ivi incluso il Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione.
[GIURISPRUDENZA] - AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA CONSOLIDA ASPETTATIVA AGGIUDICATARIA ALLA STIPULA CONTRATTO
E' solo l'aggiudicazione definitiva che consolida l'aspettativa dell'aggiudicataria alla stipulazione del contratto pubblico.
[GIURISPRUDENZA] - PARTECIPAZIONE ATI - OBBLIGO DI CORRISPONDENZA QUOTE
Nel caso di partecipazione di un’ATI alle gare d’appalto vi è gia' nella fase dell'offerta un obbligo di corrispondenza tra le quote di qualificazione e quote di partecipazione all'ATI e tra le quote di partecipazione e quelle di esecuzione.
[GIURISPRUDENZA] - AFFIDAMENTO SERVIZI PUBBLICI - GIURISDIZIONE G.A. E G.O. - LIMITI
Le procedure ad evidenza pubblica aventi ad oggetto l'affidamento di servizi pubblici sono soggette alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo; la fase contrattuale riguardante l'esecuzione del rapporto è soggetta alla giurisdizione del giudice ordinario.
[GIURISPRUDENZA] - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE - VIOLAZIONE PRINCIPI DI PROPORZIONALITA' E RAGIONEVOLEZZA
La clausola che prescrive requisiti di partecipazione che violano i principi di proporzionalita' e ragionevolezza è illegittima ed è idonea ad inficiare la validita' dell'intera procedura di gara.
[GIURISPRUDENZA] - DICHIARAZIONE SUBAPPALTO - INCOMPLETEZZA O ERRONEITA'
L'incompletezza o erroneita' dichiarazione relativa all'esercizio della facolta' di subappalto comporta l’esclusione solo nel caso di concorrente non qualificato in proprio della qualificazione per le lavorazioni che ha dichiarato di voler subappaltare.
[GIURISPRUDENZA] - CONFRONTO A COPPIE - ERRORE DI FATTO REVOCATORIO
Nel confronto a coppie un'offerta originariamente esclusa puo' essere poi confrontata con le altre.
[GIURISPRUDENZA] - NO INTEGRAZIONE A FRONTE DI PRODUZIONE DI DOCUMENTO IN COPIA INFORMALE SE BANDO RICHIEDE COPIA AUTENTICA
Se il bando richiede la produzione dell'originale o di una copia autentica deve essere escluso il concorrente che depositi copia informale.
[GIURISPRUDENZA] - SICILIA - DOPPIA IPOTESI DI NULLITA' BANDI SOPRA 100.000 EURO
In Sicilia i bandi di valore superiore a 100.000 euro sono nulli se non prevedono l'obbligo per gli aggiudicatari di aprire un numero di conto corrente unico sul quale gli enti appaltanti fanno confluire tutte le somme relative all'appalto.
[GIURISPRUDENZA] - DECORSO TERMINE APPROVAZIONE AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA
L’inutile decorso del termine di trenta giorni ex art. 12, c.1, dlgs. 163/2006 comporta tacita approvazione aggiudicazione provvisoria e non aggiudicazione definitiva.
[GIURISPRUDENZA] - PRESUPPOSTI PRIVATIVA
Per ritenere sussitente un ipotesi di cd. privativa occorre effettuare una puntuale indagine conoscitiva, da effettuarsi anche in ambito europeo.
[GIURISPRUDENZA] - OFFERTA MIGLIORATIVA - CERTEZZA DEL CONTENUTO
Le modalita' di presentazione delle offerte e delle proposte migliorative devono costituire strumenti per prevenire equivoci interpretativi sulla certezza del contenuto dell'offerta.
[GIURISPRUDENZA] - ESCLUSIONE PER GRAVE NEGLIGENZA NON E' UN AUTOMATISMO
L'esclusione per grave negligenza o malafede per l'inadempimento riguardante un precedente rapporto contrattuale non comporta un automatismo, ma deve essere valutato motivatamente l'episodio contestato.
[GIURISPRUDENZA] - DICHIARAZIONI - PER QUANTO A MIA CONOSCENZA -
In una ATI è corretta la dichiarazione requisiti generali resa da una mandante con l'apposizione della clausola "per quanto a mia conoscenza".
[GIURISPRUDENZA] - CLAUSOLA DIVIETO PARTECIPAZIONE ATI SOVRADIMENSIONATE
Non è sufficiente predicare l’illegittimità della clausola di un bando di gara che prevede il divieto di partecipazione per le ATI cd. “sovrabbondanti” ma è necessario fornire un serio principio di prova dell’interesse concreto e differenziato, ossia del bisogno giuridico dell’appellante di partecipare alla gara nella modalità di ATI sovrabbondante ed in quella sola peculiare modalità.
[GIURISPRUDENZA] - OBBLIGO DI DICHIARARE L'ASSENZA DEL C.D. PREGIUDIZIO PENALE
L’obbligo di dichiarare l’assenza del “pregiudizio penale” disposto dall’art. 38 del Codice dei contratti è diretto a tutti i soggetti dotati di potere di rappresentanza che possano obbligarsi validamente per conto della societa', al direttore tecnico e a tutti i soggetti cessati dalla carica nel triennio precedente la pubblicazione del bando.
[GIURISPRUDENZA] - MODIFICHE SOGGETTIVE ESECUTORE CONTRATTO - CONTROVERSIE
Rientra nella giurisdizione del Giudice ordinario la controversia riguardante la legittimita' del comportamento della P.A., successivo alla conclusione del contratto intercorso con la societa' aggiudicatrice che ha ceduto il ramo di azienda, al fine di stabilire se il subentro nell’appalto di altra societa' sia opponibile all’ente pubblico appaltante.